disagi

Disagi trattati

L’attacco di Panico, che rientra nei disturbi d’ansia, si caratterizza per l’insorgenza improvvisa di o terrore o timore per la propria incolumità accompagnati spesso da una sensazione di catastrofe imminente, che vengono scatenate da eventi e circostanze percepite come assolutamente innocue dalla maggioranza delle persone.
Si può parlare di attacco di panico quando insorgono in modo spontaneo, ingiustificato e improvviso almeno quattro dei seguenti sintomi: tachicardia e/o palpitazioni; senso di soffocamento (asfissia) e difficoltà respiratorie (dispnea); nausea, dolori addominali o dolore al centro del torace; sudorazione/vampate di calore o, al contrario, brividi/tremori; vertigini e perdita dell’equilibrio; formicoli e/o alterazioni della sensibilità in specifiche parti del corpo; perdita del senso di realtà (depersonalizzazione) o sensazione di “distacco da sé stessi e dal proprio corpo” (derealizzazione<); sensazione di morte imminente; paura di perdere il controllo, di impazzire o di morire.
Gli attacchi di panico possono essere provocati o associati a situazioni specifiche (ad. es guidare l’auto, stare sui mezzi pubblici o camminare per strada) o possono essere inaspettati e quindi insorgere improvvisamente in circostanze abituali come ad esempio durante il sonno o quando si guarda la televisione. Possono verificarsi di frequente, una volta alla settimana o persino più spesso; in genere durano qualche minuto.
Gli attacchi di panico sono spesso associati all’agorafobia, che è l’ansia o l’evitamento di luoghi o situazioni dalle quali sarebbe difficile (o imbarazzante) allontanarsi o nelle quali potrebbe non essere disponibile aiuto. Chi soffre di agorafobia può avere paura di andare per negozi a fare compere, di ritrovarsi in mezzo alla folla, di viaggiare, di allontanarsi da casa o anche evitare completamente di farlo. In questi casi si parla di disturbo di panico con agorafobia. L’agorafobia, se non trattata, può avere esiti fortemente invalidanti; l’evitamento delle situazioni che causano disagio impediscono lo svolgimento di normali attività quotidiane come guidare, andare a fare la spesa, recarsi a scuola o al lavoro, salire su un treno o su un aereo, fare la fila in banca, andare al cinema o a teatro ecc.
La Fobia Specifica è caratterizzata da un’ansia clinicamente significativa dal venire in contatto con un oggetto o a una situazione temuti, che spesso determina comportamenti di evitamento.

pencil109

Ricevo a Bologna
in Via Parisio 28
e in Via Indipendenza 56.
Puoi contattarmi
al 328.2136860
oppure scrivendomi

SCRIVIMI